Palermo

Palermo

 

 

 Sede Sociale: Via G. B. Filippo Basile 5, int. 4-5 90141 PALERMO
Tel. 091 58 43 36

Centro Poveda, P.za della Vittoria 12  Tel. 091/214412

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

 

 

 

Cominciare facendo....e il progetto va avanti

Cominciare facendo
“ S. Agata La Pedata” è la parrocchia nella zona del policlinico a Palermo, dove l’Istituzione Teresiana, porta avanti, da due anni, il Progetto “Cominciare facendo”, che si propone un’azione di promozione umana e culturale rivolta a  giovani, adulti e in particolare alle donne del quartiere.

Sul luogo operano professionalmente due animatori del Progetto, gli altri membri dell’I.T. e amici volontari provengono da altre zone della città.

Pasqua 2019 a Carini

La Pasqua vissuta in comunità
La Pasqua vissuta in comunità che, ormai da qualche anno, si svolge in Sicilia, quest’anno ci ha portato a Carini.

Un’oasi francescana con una meravigliosa vista sul mare a pochi chilometri da Palermo.

Testimonianza di due operatrici del Centro di Accoglienza Padre Nostro in occasione della visita dell’Istituzione Teresiana

visita dell’Istituzione Teresiana
Il 17 aprile u.s. nel giorno dell'ordinazione sacerdotale di San Pedro Poveda, la comunità dell'Istituzione Teresiana presente a Palermo ha visitato quella che è oggi la Casa Museo del Beato Giuseppe Puglisi, sita in Piazza Anita Garibaldi 5, del quartiere Romagnolo a Palermo e custodita dal Centro di Accoglienza Padre Nostro.

Centro Padre NostroIn questo stesso luogo il 15 settembre del 1993 veniva compiuto il barbaro assassinio di Don Pino Puglisi.

L'Istituzione, come annotato da un membro nel diario ricordo, si è recata a rendere grazie al Signore per il dono di due grandi uomini e martiri.

Con simpatia e audacia, si è avviato una sorta di gemellaggio spirituale: San Pedro Poveda e il Beato Giuseppe Puglisi sono stati due sacerdoti intrepidi, ricchi di zelo ardimentoso, di solida cultura e di iniziativa. Padre Poveda contrappose ai piani di chi voleva bandire dalla scuola la testimonianza cristiana, l’Istituzione Teresiana e la sua opera, Don Pino Puglisi alla cultura mafiosa e antievangelica, il centro Padre nostro e le sue attività.

La loro apostolica follia li rese invisi ai loro avversari, entrambi furono uccisi ma entrambi portano gioiosi la palma del martirio.

La visitaCon uguale orgoglio i membri dell'Istituzione Teresiana, i volontari, gli operatori e i soci del Centro di Accoglienza Padre Nostro si sono stretti in un unico abbraccio nel nome di 3 P, Padre Pedro Poveda, Padre Pino Puglisi e, parafrasando una frase del libro Un Prete Scomodo, "due verghe di acciaio in un astuccio di velluto ".

La visita, nella seconda parte, si è svolta nel cuore del popolare quartiere di Brancaccio e in particolare, nei nuovi spazi gestiti dal Centro Padre nostro, creati per i detenuti in esecuzione di pena esterna o per dare agli stessi un luogo dove essere ospitati nel momento in cui usufruissero di un permesso premio.

"La casa del figliol prodigo" è il luogo che manifesta vicinanza a ogni figlio che ritorna alla casa del Padre, come detto dal presidente del Centro di Accoglienza Padre Nostro, Maurizio Artale.

E’ nota la lettera che Don Puglisi scrisse ai detenuti nel periodo natalizio per invitarli a passare al Centro se avessero avuto difficoltà nel trovare un posto dove andare.

Molti membri dell’Istituzione avevano conosciuto Don Pino PuglisiMaurizio Artale ha accolto il gruppo dell'Istituzione Teresiana, si è fermato con loro per una testimonianza e per approfondire la reciproca conoscenza; ha inoltre raccontato che, per la sua recente laurea in teologia, nella tesi sulla diaconia di Puglisi ha dedicato un intero paragrafo al Poveda, evidenziando le varie similitudini e tracciando una strada che attraverso lo scritto del gesuita Domenico Mondrone accomuna i sacerdoti oltre il martirio.

Molti membri dell’Istituzione avevano conosciuto Don Pino Puglisi, pertanto si parlava un comune linguaggio, in particolare Pino Mortellaro, membro ACIT, ha arricchito la giornata di riflessioni e storie avvenute in compagnia del beato Puglisi e spontaneamente qualcun altro avviava il confronto col Poveda.

Il tempo è volato, non è stato possibile visitare gli altri servizi che il Centro offre, come il doposcuola, la casa famiglia, il centro diurno per anziani, il pronto soccorso sociale, il centro polivalente sportivo tanto voluto da Don Puglisi, l'auditorium dove celebrò l'ultima messa (oggi sede del Teatro Brancaccio), la comunità delle maestre pie venerini che affiancano il centro nelle attività.


Assunta Cardella e Matilde Foti

PAPA FRANCESCO a PALERMO per i 25 ANNI dal MARTIRIO DI DON PINO PUGLISI

7 settembre centro diurno anziani 

Padre Pino Puglisi, Padre Pedro Poveda...
nel segno delle 3 P, l’Istituzione Teresiana di Palermo ha voluto preparare il cuore alla visita di Papa Francesco con due diversi momenti vissuti con intensa partecipazione.

Festa Sacerdotale di  S.Pedro Poveda

visita ai luoghi del Beato Padre Pino Puglisi
Il 17 aprile la Comunità dell’Istituzione Teresiana di Palermo ha deciso di ricordare le feste sacerdotali di S. Pedro Poveda facendo visita ai luoghi del Beato Padre Pino Puglisi, martire palermitano per mano della mafia.

La scelta di visitare questi luoghi trova risposta nel fatto che:
“… sul comodino del Beato fu trovato un libro, scritto dal gesuita Domenico Mondrone, dal titolo
Un prete scomodo, che parla di Don Pedro Poveda. La presenza di questo libro, letto e sottolineato, evidenzia come ci siano stati dei punti di contatto nel loro modo di vivere l’impegno sacerdotale e le vicende della storia”.