Istituzione Teresiana

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
E-mail Stampa PDF

Pace


“I nostri diritti?!? Rispettiamoli!!”

 Con questa scritta sulle magliette, centinaia di ragazzi hanno interpellato la cittadinanza,  il venerdì 21 maggio, sfilando lungo le strade principali di Rossano per la tradizionale “Festa della Pace” che fa seguito alla “Estemporanea di disegno” promossa dalla Organizzazione di Volontariato INSIEME in rete con le Scuole primarie e secondarie.

Hanno portato in corteo slogan e bellissimi disegni, da loro prodotti in gruppo, sui diritti rispettati e quelli negati: “DIRITTO E ROVESCIO” è stato, infatti, il tema della Estemporanea di disegno, giunta alla sua X edizione, frutto finale di un percorso educativo sui Diritti dell’Infanzia, in occasione del ventennio della Convenzione.

giocchi

 

La festa si è svolta nel piazzale adiacente alla Parrocchia di S. Giuseppe dove, tra canti, giochi e danze, secondo la richiesta del Consiglio Comunale dei ragazzi, hanno ascoltato riflessioni di esperti su temi impegnativi per costruire la pace, come, per esempio,  i valori della intercultura. Tra gli oratori della giornata c’è stata, infatti, la dott.ssa Eugénie Theugoue, giurista e teologa, proveniente dal Camerun, attualmente a Roma per studi specialistici. Con linguaggio adatto ai ragazzi, e con riferimento ai loro disegni, ha illustrato diritti rispettati e diritti negati in Italia e in altri paesi dei vari continenti, aprendo una finestra su abitudini e culture diverse che è utile conoscere. Per suscitare l’interesse dei ragazzi ha raccontato alcuni aneddoti; per esempio: “Troppo pesante per una ragazzina di dieci anni, quel bambino sulla sua schiena” esclamava indignato un turista italiano in visita al Congo; la ragazza, fermatasi, lo osserva con dolce fierezza e viva luce negli occhi e scandisce: “Questo non è un peso: è mio fratello!”.


Balli

La Theugoue ha volutamente presentato un aspetto diverso del lavoro dei ragazzi, che sebbene possa essere sfruttamento minorile in molti casi, in altri è piuttosto partecipazione alla gestione familiare e ha invitato i circa cinquecento ascoltatori ad abituarsi a rendere piccoli servizi familiari oltre che a difendere soprattutto il loro diritto al gioco. Per una cultura di pace ha consigliato una terapia di molta vitamina C : Curiosare per Conoscere per Capire, Comprendere, Comunicare, Compatire, Condividere, Convivere… infine costruire Comunione.

La Presidente dell’Organizzazione di Volontariato Insieme, Gabriella Gobbi, nel suo saluto, ha sottolineato i 10 anni dell’Estemporanea di disegno e i 15 anni delle attività di volontariato principalmente per la promozione dei diritti umani e in particolare quello dello studio.

Il Sindaco, Prof Filareto, ha annunciato l’imminenza della disponibilità a Rossano di una casa per i ragazzi, una biblioteca e una ludoteca.

E’ da rilevare che, quest’anno, la manifestazione è stata portata avanti anche dal Consiglio Comunale dei ragazzi, sostenuti dall’Amministrazione Comunale di Rossano, e guidati in ogni loro riunione dall’Assessore Lavia, il quale ha sollecitato applausi all’iniziativa per l’opera degli educatori. Non sono mancati i saluti del Presidente del Consiglio Comunale dei ragazzi e, in assenza del sindaco, quelli della vice-sindaco. Le magliette, proposte dai ragazzi, riportano cinque diversi disegni, scelti da una giuria, tra i più significativi dell’evento, uno per ognuno dei tre Circoli e delle due scuole secondarie di 1° grado.

I disegni illustrano i diritti seguenti:
- diritto alla scuola: un bambino che piange perché costretto a lavorare - tesse una fascia con i colori della pace! - mentre vorrebbe andare a scuola
- diritto alla scuola per tutti, anche per chi è disabile : ci sono due bambini in carrozzella e  uno dice "io sto bene a scuola", mentre l'altro è incatenato, non va a scuola...
- diritto a non essere sfruttato nel lavoro minorile : si vedono due bambini africani che cuciono scarpe Nike e pallone di cuoio
- diritto al rispetto, rappresentato da due cuori, uno diritto, l'altro al rovescio : in questo ultimo c'è un ragazzo maltrattato e si dice no al bullismo
- l’insieme dei diritti con una metafora : un'amichevole di tennis con diritto e rovescio così come anche un’altra metafora illustra il diritto ad un avvenire felice, possibile per alcuni, mentre altri ragazzi, costretti a duro lavoro fin da piccoli, non potranno neppure sognarlo.

 

                                                                 Organizzazione di Volontariato Insieme